la voce dell'invisibile

la voce dell'invisibile

Esami del sangue e tiket- imbroglio? peggio!



Esami del sangue e tiket- imbroglio? peggio!





Giornali, televisione e altri media ogni giorno ci bombardano di spot con l'intento di convincerci che il primo rimedio per ogni malattia sia la prevenzione e che se ognuno di noi facesse il dovuto per prevenirla si risparmierebbero fior fiore di miliardi di euro di spese per la sanità.
Sappiamo che il primo esame preventivo di qualsiasi malattia e ripeto "qualsiasi malattia" sono gli esami del sangue, esistono esami del sangue standard ed esami del sangue più mirati a diagnosticare uno specifico tipo di malattia,sappiamo anche che,almeno la prima volta, un esame specifico non può essere prescritto  prima di quello standard,per capirci meglio se uno va dal medico di base perchè ha un dolorino o perchè vuole fare un controllo preventivo la prima cosa che prescrive sono gli esami del sangue standard poi in base ai risultati , se necessario, prescrive altri esami.Però si sa anche che certe malattie o certe disfunzioni dell'organismo possono portare ad altre disfunzioni e quindi a modificare quei valori che vengono edotti dall'esame del sangue standard e quindi periodicamente il medico prescrive oltre all'esame specifico anche quello standard.
Quindi,ritornando agli spot citati prima si deduce che,non esistendo malattie senza esami standard,le maggiori prescrizioni o impegnative che compila il medico e che poi si tramutano in servizi sanitari per i cittadini siano i famigerati esami del sangue.Tanto che in ogni ospedale, dal più piccolo al più grande, si esplicano,con la sola impegnativa del medico di base, dai 150 ai 400 esami giornalieri.Questo vuol dire che in ambito nazionale il numero di impegnative emesse dai medici di base per gli esami del sangue sono in gran lunga superiori a tutte le altre tipologie.
Altra premessa, l'anno scorso è stato aumentato il tiket per impegnativa fino a 10 euro,cioè ogni impegnativa per qualsiasi natura specifica ed a prescindere dal costo della prestazione emessa dal medico di base bisogna pagare 10 euro di tiket.
Questo comporta ad esempio, ogni visita ambulatoriale che prima mi costava ipoteticamente 50 euro adesso mi costa 60 euro, prima un esame del sangue specifico mi costava 10 euro adesso mi costa 20 euro ecc...
Altra premessa,in teoria tutti i cittadini pagano delle tasse,una percentuale di queste viene spesa per il servizio sanitario pubblico,se ne deduce che  un cittadino che vada ad usufruire dei servizi della sanità pubblica abbia in qualche modo un vantaggio (visto che paga le tasse) , se non altro uno piccolo sconto sul dovuto per pagare la prestazione , cosa che non avrebbe se dovesse usufruire di un privato che deve a sua volta pagare altre tasse e invece no, in Italia chi usufruisce della sanità pubblica paga di più che da un privato e non solo ; chi va dalla sanità pubblica senza impegnativa del medico di base e quindi decide di pagarsi interamente la prestazione paga di meno. Non ci credete?? Un vecchio slogan dice: "Provare per credere"
Quando andate al CUP o nello sportello predisposto in ospedale pretendete che vi dicano l'ammontare della spesa che vi accingete a fare con o senza impegnativa del medico,ho detto "pretendete" perchè ho già appurato che quasi tutti se non tutti i dirigenti ospedalieri pubblici hanno "suggerito" ai vari sportelli di non informare i cittadini di questa eventualità.
Per esempio ritornando ai fatidici esami del sangue dovete sapere che ogni impegnativa del medico supporta fino ad un massimo di otto voci o esami richiesti,quindi ci possono essere impegnative con 1-2-3-4-5-6-7-8 voci, come già detto un impegnativa che ha 2 voci paga i 10 euro di tiket come l'impegnativa che ha 8 voci quindi conviene che l'impegnativa risulti completa al massimo,di solito un impegnativa non basta e quindi il medico ne fa altre che magari non sono un multiplo di otto voci e quindi vi ritrovereste con l'ultima impegnativa che ne ha meno di 8 ,due o tre o quattro quindi inconpleta.Dovete sapere inoltre che il tariffario della sanità pubblica prevede che dal prezzo base con impegnativa si debba aumentare del 8-10% il prezzo nel qual caso un cittadino decida di pagare per intero la prestazione, quindi per esempio con l'impegnativa devo pagare 10 euro ,volendo pagare per intero pagherei 10+il10% =11 euro solo che al prezzo con impegnativa devo sommare i 10 euro di tiket e quindi mi viene a costare 20 euro cioè 9 euro di più di quanto pagherei volendo pagare l'intera prestazione.
Quindi se la matematica non è un opinione per pagare con lo stesso importo tutte e due le possibilità dovrei avere una spesa con un impegnativa di almeno 100 euro quindi:
impegnativa 100 euro + 10 euro tiket = 110 euro
senza impegnativa tariffario 100 euro + 10% = 110
Dovete sapere inoltre che se un impegnativa supera i 36 euro di prestazioni si pagano sempre i36 euro,
ad esempio se una visita ortopedica costa da tariffario 90 euro il cittadino paga 36 euro.
Ma torniamo ai nostri esami del sangue, se osservate il tariffario delle innumerevoli voci che comportano un esame del sangue i prezzi di ogni esame variano da più o meno da 0,75 euro a 5-8-12-15-20 euro ,dipende da esame a esame.
Ritornando a quello già detto prima se io metto o meglio il medico di base mette tutti gli esami che hanno un costo maggiore in un unica impegnativa che ne può contenere 8 (cosa che di solito non fanno), io mi ritroverei con un importo che di solito supera i 36 euro che è il massimo che devo pagare, mentre se mettesse otto esami di costo iniquo in una impegnativa per esempio di un importo complesivo di 30 euro con il sistema spiegato prima io ho la convenienza di pagare l'intera prestazione senza l'ausilio dell'impegnativa.
impegnativa 30euro+10 euro tiket=40 euro

intera prestazione 30 euro+10%=33 euro

In conclusione informatevi e dite al vostro medico come compilare le vostre impegnative, spero di essere stato chiaro anche se ripetitivo e come al solito dico:
Un paese democratico ha sempre quello che si merita
meditate! meditate gente!


Nessun commento:

Posta un commento

Posta un commento